Prodotti attualmente online: 25468 OFFERTE SPECIALI clicca qui >> Consegna GRATIS con € 67,10 Tel. 02 9101951

Pastelli: tutti i tipi in commercio

Pastelli: tutti i tipi in commercio

pastelli

I pastelli sono funzionali, facili da usare, non macchiano e per questo piacciono tanto e vengono molto usati.

Quando però ci troviamo davanti a confezioni di pastelli diversi nessuno sa con precisione cosa sia meglio scegliere. Oggi parliamo proprio di questo.

I pastelli sono una scelta obbligata per moltissimi genitori che solo a vedere i propri figli con un pennarello in mano perdono la ragione, e la scelta consapevole di moltissimi amanti del disegno.

Duri, morbidi e medi

Sono comunemente composti da un pigmento colorato che viene mescolato con un agente legante: si può trattare di gomma arabica o di materiale oleoso.

In base al materiale legante e alle sue percentuali di utilizzo si distinguono pastelli:

  • duri che hanno normalmente una forma quadrata, e li si usa per definire contorni o tratteggiare;
  • medi con forma cilindrica. Di norma li si utilizza per schizzi preparatori al disegno;
  • morbidi con forma cilindrica. Sono i più noti usati per colorazioni uniformi.

Pastelli F o L

Se al supermercato ti trovi davanti a questo tipo di indicazione non temere: quelle lettere hanno una spiegazione. Quelli F (figure) sono consigliati per la realizzazione di ritratti, quelli L (landscape) invece per la realizzazione di paesaggi.

A cera o a olio

Altra tipologia da tenere in considerazione è quella a olio o a cera. Se l’addensante è di tipo oleoso la resa su carta sarà necessariamente lucida, con tonalità del tratto brillanti.

Vantaggi e limiti

Il disegno con i pastelli è rapido, semplice da realizzare e il colore si può facilmente sfumare anche su tela. Non è un caso che fossero fra gli strumenti preferiti da Leonardo da Vinci che li usava spesso quando aveva la necessità di colorare i suoi schizzi.

Quando si utilizzano i pastelli è però impossibile effettuare un mescolio di colori. E’ inoltre necessario fissare il colore, visto che questo, con il tempo, tende a sbiadire, diventando sempre meno brillante e vivido. Il problema si risolve facilmente, utilizzando un comune fissativo sulla tela colorata.

Ecco dove puoi trovare i pastelli

claudia-zedda

Claudia Zedda - Sono autrice, web content, laureata in lettere moderne con indirizzo socio antropologico, ricercatrice indipendente e creativa cronica. Ho pubblicato due saggi tutti incentrati sulla tradizione sarda e un romanzo. I miei tre blog sono la mia palestra virtuale di social - scrittura.

 

ECCO I PASTELLI PIU' VENDUTI:

Leave a Reply