Prodotti attualmente online: 23096 OFFERTE SPECIALI clicca qui >> Consegna GRATIS con € 67,10 Tel. 02 9101951

Furto d'identità. Come proteggere i dati personali

furto d'identità - ecco come evitarlo

 

Ecco cos'è il furto d'identità

Il furto d'identità avviene quando qualcuno ottiene indebitamente i tuoi dati sensibili personali o aziendali per utilizzarli a scopo illecito.

Quali sono i rischi che si corrono e i possibili danni?

I rischi che si corrono sono:

-          Danni Economici - Perdite finanziarie serie

-          Danni Morali - Perdita di reputazione dovuta dall’utilizzo del proprio nome per commettere furti o truffe

-          Difficoltà nel cancellare eventuali illeciti commessi con il proprio nome.

Dimensione del fenomeno in Italia

Diversi studi di Adiconsum e varie testate giornalistiche danno le dimensioni del fenomeno:

-          negli ultimi anni Il 14 % degli italiani è stato vittima di un furto di identità.

-          In media, le vittime hanno impiegato fino a 5/6 mesi per rendersi conto di aver subito un furto di identità

-          Il 71% delle vittime italiane ha subito perdite finanziarie (anche fino a € 15.000)

-          Solo il 13% degli italiani ritiene che vi sia la probabilità di rimanere vittima di un furto di identità

Conclusioni: c’è una percezione molto bassa di un fenomeno molto grave e che è in continuo aumento.

Come avviene il furto d'identità

Il furto d'identità può accadere in qualsiasi momento durante alcune attività quotidiane nelle quali può avvenire la sottrazione dei ns. dati personali sensibili:

BIN RAIDING - trafugare documenti personali nell'immondizia

A casa:

quando gettate i documenti personali (bollette – estratti conto bancari, ricevute di pagamenti, fotocopie di documenti, ). I documenti vengono trafugati all’interno dell’immondizia. Non è sufficiente appallottolare o stracciare i documenti in quanto la maggior parte dei dati rimangono visibili.

falsi sondaggi telefonici

per telefono  (falsi sondaggi telefonici). Diffidare dai sondaggi telefonici.

via internet (phishing – email truffa). Fare molta attenzione nella navigazione su siti non attendibili e soprattutto nell’apertura di email ricevute.

al lavoro:

con le stesse modalità che per i dati personali, ma con lo svantaggio che i dati aziendali possono essere quantitativamente molto numerosi  per cui risulta ancora più difficile ma estremamente necessario proteggerli.

I dati aziendali sensibili sono: fatture – documenti commerciali – atti – documenti del personale – elenchi clienti

Come prevenire il furto d’identità?

armadi casseforti

Custodire i documenti personali in appositi spazi chiusi a chiave. (armadi, casseforti)

Controllare spesso i saldi bancari per verificare eventuali movimenti sospetti

Non pubblicare online i propri dati personali

distruggidocumenti

Non gettare documenti senza averli prima distrutti completamente in modo renderli illeggibili (con un buon distruggidocumenti)

Dotarsi di sistemi antivirus sempre aggiornati

Proteggere tutti i pc con password di accesso

Inoltre le aziende devono:

Dotarsi di una politica aziendale di protezione dei dati e farla applicare e tutti i dipendenti

Fornire i dipendenti di tutti gli strumenti idonei per la distruzione dei dati (per esempio antivirus, distruggi documenti, armadi con chiusura a chiave)

Se vuoi acquistare un distruggi documenti visita la ns. sezione online >> bruno mutti

Bruno Mutti | Cofondatore di targetsas.it | email | Dal 1995 mi occupo di prodotti per ufficio. Negli ultimi anni tutte le mie energie sono concentrate sui contenuti e sulle attività sul web. Il sito targetsas.it e il suo Blog sono il risultato della passione che ho per l'ufficio e per tutto quello che ci gira intorno

 

I PIU' VENDUTI DELLA CATEGORIA

6 pensieri su “Furto d'identità. Come proteggere i dati personali”

  • valentina

    Il mio fidanzato potrebbe aver di recente subito un furto di identità. un suo "amico" gli ha chiesto il curriculum vitae, copia di carta d'identità, patente, C.F. e fototessere, sostenendo di aver consegnato questi dati ad una Banca locale che a sua detta stava cercando personale. Trascorsi mesi senza sapere nulla, abbiamo contattato la Banca la quale ha dichiarato di non ricercare personale nè di aver mai ricevuto i documenti del mio fidanzato. Ci chiediamo cosa può aver fatto il suo amico con cv, carta d'identità, patente, CF e fototessere???

    Replica
    • Bruno Mutti

      cara Valentina, mi permetto di dire "bell'amico". Effettivamente questa tua esperienza prova il fatto che bisogna fare molta attenzione proprio su come gestire i propri dati. Purtroppo, come nel tuo caso, ci sono anche persone che sfruttano una nuova amicizia, una conoscenza o peggio ancora la ricerca di un posto di lavoro per i propri fini.

      Replica
  • Sabrina Corradini
    Sabrina Corradini 4 maggio 2014 alle 14:15

    Per chi ha subito un furto /internet a chi può rivolgersi oltre alla polizia postale ?
    grazie

    Replica
    • Bruno Mutti

      ciao Sabrina,
      Io al tuo posto mi rivolgerei immediatamente alla Polizia Postale che hanno un reparto specializzato in truffe online.
      vai al link: http://www.commissariatodips.it/ e trovi tutto quello che ti serve per denunciare il fatto.
      Eventualmente saranno loro a consigliarti una diversa azione in base al tipo di reato specifico.
      a presto
      Bruno

      Replica
  • Dominic

    ciao volevo chiederti come posso sapere se hanno intestato a mio nome una carta di credito o roba simile
    perchè ho subito un furto in casa e vi erano le fotocopie dei documenti
    grazie

    Replica
    • Bruno Mutti

      innanzitutto devi rivolgerti alla polizia/carabinieri per denunciare il fatto. La possibilità di intestare altre carte di credito ad un nominativo diverso credo sia difficile. Qualora vengano in possesso di numeri di carta di credito vengono utilizzati maggiormente online senza neanche mostrare documenti.

      Replica
Lascia un Commento